Stefano Mancuso

Nel 2010 è il primo scienziato italiano ad essere invitato come speaker in un TED GLOBAL. Il video della conferenza, tenuta ad Oxford, è stato visualizzato 1 milione di volte sul sito TED. Nel 2013 pubblica il pluripremiato best-seller “Verde brillante”, edito da Giunti e tradotto in 19 lingue, per spiegare che le piante hanno una personalità, si scambiano informazioni, interagiscono con gli animali, per sopravvivere adottano strategie mirate, hanno una vita sociale e sfruttano al meglio le risorse energetiche. Nel 2014 fonda PNAT (www.pnat.net), una start-up dell’università di Firenze per la creazione di tecnologia ispirata dalle piante. Con PNAT produce Jellyfish Barge, una serra galleggiante, autonoma e completamente ecosostenibile, presentata ad EXPO 2015, con la quale vince premi internazionali.
Ha scritto con Carlo Petrini “Biodiversi”, un confronto che esorta a ripensare la vita sul Pianeta e a sancire un nuovo patto tra uomo e Terra. “Botanica” è il progetto che segna l’incontro tra musica, piante e scienza, prodotto e ideato da Stefano Mancuso con Deproducers. Neurobiologo vegetale e appassionato divulgatore, è stato incluso dal New Yorker tra coloro che sono ‘destinati a cambiarci la vita’. 

È il fondatore della neurobiologia vegetale e tra le massime autorità mondiali impegnate a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante, creature intelligenti e sensibili, capaci di scegliere, imparare e ricordare. Professore presso l’Università di Firenze e ordinario dell’Accademia dei Georgofili, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV, www.linv.org), con sedi a Firenze, Kitakyushu, Bonn e Parigi. 

Mario Tozzi

Primo Ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, è presidente del Parco Regionale dell’Appia Antica ed è membro del Consiglio Scientifico del WWF. Mario Tozzi è il geologo, ricercatore del CNR, che da anni in tv, radio e attraverso il suoi libri predica agli amministratori, ai politici e alla gente l’importanza di un comportamento consapevole e oculato per preservare il pianeta dai cataclismi ingenerati dallo sfruttamento irresponsabile delle risorse. Tra i programmi televisivi che ha condotto ricordiamo su Rai Tre «Terzo Pianeta» e «Gaia». È stato conduttore di «Atlantide» su La7, «Allarme Italia» e «La Gaia Scienza».«Fuori Luogo»  su Rai Uno, collabora a «Kilimangiaro».su Rai 3 e ora sta conducendo Sapiens – Un solo pianeta su Rai 3. Per la radio ha condotto «Tellus» (RadioDueRai). Scrive su «La Stampa». Ha collaborato con «National Geographic», «Vanity Fair» e «Oasis».Tra i suoi libri ricordiamo Italia segreta (2008), Pianeta Terra ultimo atto (2012), Tecnobarocco (Einaudi, 2015),  Paure fuori luogo (Einaudi, 2017), Come è nata l’Italia (Mondadori, 2019).

Serena Giacomin

 

Laureata in Fisica, con specializzazione in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia, docente e divulgatrice scientifica,  climatologa. Ha frequentato il Master RIDEF su Energie Rinnovabili ed Efficienza Energetica al dipartimento di energia del Politecnico di Milano. Meteorologa certificata di Meteo Expert (già conosciuto come Centro Epson Meteo dal 1995) secondo le direttive del WMO, climatologa e presidente dell’Italian Climate Network, il movimento italiano per il clima. Conduce le rubriche di previsioni meteo e di approfondimento ambientale in onda sui canali Mediaset e tramite le principali radio nazionali. Oltre alle attività di analisi previsionale, è impegnata nel Progetto Scuole per portare le tematiche meteo-climatiche tra i banchi dei bambini e dei ragazzi di oggi. Autrice del libro ‘Meteo che Scegli, Tempo che Trovi” Guida alle previsioni su App, Web e TV’ un manuale alla portata di tutti per distinguere una previsione affidabile da una meteo-bufala.

Lorenzo Baglioni

Classe ‘86, è cantante, attore e matematico. Ha fatto confluire queste tre abilità in una vocazione: semplificare, ridurre ai minimi termini, con l’aiuto dell’ironia e della musica, i temi più ostici (uno per tutti: il congiuntivo, presentato al Festival di Sanremo del 2018). Ha un approccio scientifico in quello che fa. È noto in tutte le scuole d’Italia per le canzoni in cui insegna i più difficili fondamenti delle materie scientifiche, dalle ossidoriduzioni alle Leggi di Keplero. Nel 2018 ha pubblicato “È tutto calcolato! Teoremi e funzioni per risolvere i piccoli problemi quotidiani” (Mondadori).

Mariasole Bianco

Biologa marina e divulgatrice scientifica con una grandissima passione per il mare e per la sua tutela. Dopo una laurea all’Università di Genova e una in Australia, Mariasole ha deciso di tornare in Italia per occuparsi della tutela degli oceani partendo proprio dal suo mare di casa: il Mediterraneo. Mariasole coordina la rete dei giovani professionisti della Commissione Mondiale sulle Aree Protette dell’IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura), lavora con il settore privato sulle sostenibilità e responsabilità ambientali legate all’oceano, e ha insegnato divulgazione naturalistica all’Università di Genova. È fondatrice e presidente di Worldrise: una ONLUS dedicata alla tutela e valorizzazione dell’ambiente marino e al coinvolgimento delle nuove generazioni: futuri custodi del patrimonio naturalistico del nostro pianeta.  È stata insignita del Premio DonnAmbiente 2019 patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e dal Parlamento Europeo. Nello stesso anno è stata scelta come moderatrice dalle Nazioni Unite in occasione della cerimonia tenutasi a New York per la Giornata Mondiale degli Oceani. Numerose sono le sue partecipazioni come relatrice ai congressi più importanti per la conservazione della natura, dal World Conservation Congress alle Hawaii del 2016, alla conferenza internazionale delle aree marine protette in Cile del 2017 o al World Leaders Conservation Forum, in Corea nel 2018, seguito dalla sua partecipazione ad Our Ocean a Bali.

Sul suo sito web, www.mariasolebianco.com, ama definirsi una “Ocean Lover”.

Diego Rizzuto

Laureato in Fisica a Torino fonda nel 2012, insieme a Paolo Canova e Sara Zaccone, Taxi1729, una società di comunicazione e formazione scientifica. Da una prospettiva particolare, a cavallo tra matematica e psicologia, si occupa di raccontare come decidiamo noi umani, per mostrare che non siamo quelle macchine di razionalità che pensiamo di essere. Racconta  i numeri, come li percepisce  e come si fondono con l’istinto per diventare giudizi e decisioni. Da questa prospettiva si occupa  di economia, pensiero creativo, gioco d’azzardo e  test d’ingresso. Crede che il loro lavoro sia raccontare la scienza in modo preciso e approfondito, ma anche appassionato, attivo, divertente. E, perché no, eticamente responsabile. Di Taxi 1729  hanno detto: «Pensano da scienziati, comunicano da creativi, si divertono da matti». Tra i loro clienti Consob, Etica Sgr, Unicredit, Politecnico di Milano, Zanichelli, Croce Rossa Italiana e numerose altre aziende, enti pubblici e del terzo settore. Dei loro progetti hanno parlato Rai, Mediaset, La7, Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa e numerosi atri giornali e Tv. Nel 2010 sono  stati premiati al Festival dei Giovani Talenti dal Ministero della Gioventù. Nel 2016, sul palco del Teatro Argentina di Roma, è stato consegnato loro il Premio Vincenzo Dona 2016 dell’Unione Nazionale Consumatori «per aver dimostrato – recita la motivazione – che è possibile parlare ai consumatori in modo giocoso e scientifico allo stesso tempo, per la guerra dichiarata alle azzardopatie e a tutti quelli che continuano a confonderle con un gioco, nella convinzione che soltanto “svelando le regole del gioco” si crei consapevolezza nei consumatori».

Luca Perri

Laureato in Astrofisica e Fisica dello Spazio presso l’Università di Milano-Bicocca. Dottorando in Fisica ed Astrofisica presso l’Università dell’Insubria di Como e l’Osservatorio Astronomico INAF di Brera, presso cui svolge anche il ruolo di astronomo e tecnico di cupola. Membro dell’Istituto Nazionale di AstroFisica e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Lavora allo sviluppo e alla costruzione di tecnologie per telescopi Cherenkov, sulle loro ricadute tecnologiche in ambito vulcanologico e allo studio dei Nuclei Galattici Attivi. Ha al suo attivo numerose esperienze in ambito di divulgazione scientifica, tra cui Repubblica, Focus Junior, Media INAF, Pint of Science, il Festival della Scienza di Genova, BergamoScienza, Notte dei Ricercatori, Planetario di Lecco e Darwin Day. Ha lavorato come giornalista scientifico per Pikaia – Il Portale dell’Evoluzione diretto da Telmo Pievani ed è il campione nazionale e finalista internazionale di FameLab 2015, il talent show internazionale sulla divulgazione scientifica. Ha partecipato e partecipa a diverse trasmissioni radio-televisive, ad esempio RaiScuola, RaiScienze, RadioPopolare, Il mondo insieme di Licia Colò, Nautilus, Il Kilimangiaro. Ultimamente ha compiuto dei tentativi di divulgazione scientifica tramite Facebook, con risultati interessanti: un suo post di spiegazione delle onde gravitazionali, a febbraio 2016, ha totalizzato quasi 30mila likes e 22mila condivisioni. È autore di diversi libri editi da De Agostini, Rizzoli e Sironi.

Carlo Alberto Carnevale Maffè

Docente di Strategia presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi, dove è stato fondatore e coordinatore del Master in Strategia Aziendale e responsabile del corso di Business Strategy per il Bachelor in International Economics and Management. Maffè collabora con diverse testate giornalistiche e televisive, nazionali e internazionali, quali CNBC International, Il Sole 24 Ore e Il Corriere della Sera. E’ conduttore di una rubrica radiofonica su Radio 24 ed è membro del Direttivo dell’ABI LAB, Associazione Bancaria Italiana. In merito alla sua carriera accademica, da annoverarsi le attività di docenza svolte presso la Steinbeis University di Berlino, la Columbia University e la New York University.